AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE

Accesso e accesso civico

Accesso e accesso civico

La materia è disciplinata dal “Regolamento per l’esercizio del diritto di accesso agli atti, per l’accesso civico e per l’accesso generalizzato” adottato dall’ASP Golgi-Redaelli e pubblicato sul sito istituzionale, cui si fa espresso riferimento e che si richiama integralmente.

Il Responsabile dei procedimenti di

- Accesso agli atti ex L. 241/1990

- Accesso Civico ex D.Lgs. 33/2013

- Accesso generalizzato ex D.Lgs. 33/2013

è individuato nel Responsabile per la Prevenzione della Corruzione e per la Trasparenza nominato pro-tempore, le cui generalità sono pubblicate in questa sezione Amministrazione Trasparente. Il medesimo gestisce i processi di istruttoria delle richieste e di evasione delle stesse anche per il tramite del dirigente preposto all’unità organizzativa competente a formare l’atto o a detenerlo stabilmente.

Contro l’eventuale diniego all’accesso può essere formalmente richiesto riesame al Responsabile per la Prevenzione della Corruzione e per la Trasparenza, ferma restando la possibilità di ricorso al TAR territorialmente competente.

Fatte salve le ipotesi di possibilità di esercizio del diritto di accesso in via informale, la richiesta di accesso va inoltrata al Responsabile per la Prevenzione della Corruzione e per la Trasparenza – preferibilmente avvalendosi della modulistica predisposta – come segue:

- via posta (raccomandata A/R) all’indirizzo Azienda di Servizi alla Persona Golgi-Redaelli, v. Bartolomeo D’Alviano, 78 – 20146 Milano

- mediante presentazione diretta all’Ufficio Protocollo aziendale - Azienda di Servizi alla Persona Golgi-Redaelli, v. Bartolomeo D’Alviano, 78 – 20146 Milano

- via mail all’indirizzo anticorruzione@golgiredaelli.it

- via pec all’indirizzo direzione@pec.golgiredaelli.it

- per il tramite degli Uffici Relazioni con il Pubblico (URP) presenti presso gli Istituti geriatrici amministrati

La richiesta di accesso o copia di cartella clinica, in un’ottica di celerità del procedimento, può essere rivolta contestualmente anche al Direttore Medico dell’Istituto geriatrico di riferimento.

DOCUMENTI