NEWS

News

News

10

Mar
2020
Coronavirus: comunicazione della Direzione Generale
Gentili Familiari, in data 8 marzo il Governo ha varato un nuovo decreto che prevede diverse misure urgenti per il contenimento del contagio da Coronavirus, valide fino al prossimo 3 aprile. Tale decreto prevede, tra l'altro, il divieto di entrata e in uscita dalla Lombardia, la chiusura delle scuole, la sospensione delle cerimonie religiose, il divieto agli accompagnatori dei pazienti di permanere nelle sale di attesa dei Pronto Soccorsi. Per quanto riguarda le RSA e le strutture riabilitative residenziali per anziani il decreto VIETA L'ACCESSO AI PARENTI, LIMITANDOLI AI SOLI CASI INDICATI DALLA DIREZIONE SANITARIA. L'inosservanza di tali nuove regole è punita ai sensi dell'art. 650 del c.p., come previsto dall'art. 3, co. 4 del dl n° 6/2020. Fino ad oggi abbiamo cercato di consentire l'accesso a Voi Familiari, se pur limitandone il flusso circoscrivendo l'accesso a giorni alterni. Ma questa soluzione non è più sufficiente. Pertanto, pur consapevoli delle possibili ricadute emotive, a tutela degli Ospiti e degli Operatori, saranno autorizzate unicamente le visite a pazienti gravi o in fase terminale: in questi casi i parenti potranno trattenersi per un tempo limitato nella camera del loro congiunto, senza possibilità di accesso negli spazi comuni. Ci rendiamo conto che il sacrificio che vi stiamo chiedendo è una rinuncia dolorosa. Per colmare questa distanza fisica procederemo in questo periodo ad attivare mezzi di comunicazione alternativi, come la videochiamata tramite Whatsapp, ove possibile. Sarà comunque possibile procedere alla consegna ed al ritiro della biancheria personale di ciascun ospite, secondo le indicazioni e le procedure adottate da ciascuna Direzione d'Istituto. Rassicurandovi sul mantenimento ai vostri cari congiunti dell'assistenza di sempre e certi della VS piena comprensione, chiediamo e confidiamo nella collaborazione di tutti.

DOWNLOADS